"Le Moto" all’Infiorata di Noto

Bentrovati a tutti, soci e non, oggi vi racconterò quanto visto, e quanto accaduto, domenica scorsa in occasione della nostra ultima moto gita.

\r\n

Meta di questa cavalcata la capitale del Barocco siciliano, Noto, 24.060 abitanti, primo comune siciliano, e quarto comune italiano per estensione territoriale; dal 2002 Patrimonio

\r\n \r\n

dell’Umanità assieme alla Val Di Noto.

\r\n

Ma oggi non siamo nelle condizioni di spendere oltre per questo luogo meraviglioso, al quale certamente dedicheremo una visita mirata, con tanto di guida.

\r\n

In questa occasione ci concentreremo sulla sua manifestazione forse più nota, l’Infiorata, che si svolge ogni terza domenica di maggio in via Nicolaci.

\r\n

Un mosaico di fiori, colori e profumi che lascia con il fiato sospeso.

\r\n

Quest’anno dedicata al Giappone ed alla sua cultura.

\r\n

La manifestazione nata 26 anni fa, è considerata tra le più belle manifestazioni di tutta l’isola.

\r\n

Noi, ovviamente, non potevamo mancare l’appuntamento tanto atteso, e tanto inseguito negli anni passati.

\r\n

Ma andiamo con ordine, e ringraziamo coloro che hanno aderito, contribuendo a rendere gradevole questa giornata speciale.

\r\n

Per prime le nostre donne, Roberta, la sig.ra Calvo, Carmen, Lory, Veronica, Sabrina, Cetty, Saria, Tiziana, Rosaria, Viviana e Maria Grazia., poi ancora Rosario, Il pirata El Caran, Giuseppe, Tonino il Santo, Piero, Naviman Oize, Ice Man Franco, Carmelo Fibo, Lino, Salvo, Antonio Tabacchino, Alessandro, Salvino, Giovanni, Gianluca CC, Antonio, Carlo, Pietro u sbirro e Umberto.

\r\n

Menzione a parte per i tutti i bambini ( Marco, Andrea, Carla, Alessia, Valentina, Alessio, I figli di Carmelo e scusate se ho dimenticato qualcuno) che hanno contribuito ad arricchire, con la loro presenza, la nostra  giornata.

\r\n

Su tutti il bellissimo Angelo.

\r\n

Bene, fatta questa breve premessa passerei al racconto, che come consuetudine comincia ………….dal COHIBA Cafè (stavota vi futtiu…..ci fici a foto per non sbagliare….ahahahaha) dove i nostri centauri, e non, si sono dati appuntamento.

\r\n

16 motociclette, 4 automobili ed un furgone (quella di Pietro non può chiamarsi automobile, poi per com’era caricata, pariano rifugiati………in fuga……..ahahahahah) che alle 7.40 erano pronti a partire ma………..e qui, con immenso rammarico non posso esimermi dal tirare in ballo il CC, o forse sarebbe meglio dire, il pentito CC, quel Gianluca che in epoca non lontana ebbe a dichiarare, mentendo spudoratamente, che non è un CC, ma un pompiere.

\r\n

Secunnu mia unna si mette e mette  commina dannu ma……,ma riprendiamo il nostro racconto che comincia con il BRIVIDO……..

\r\n

La motocicletta…pardon u fierru vecchiu di Gianluca un parti……

\r\n

E lui candidamente confessa che la batteria era già scarica a Caltanissetta, e fa vedere i cavi…..

\r\n

No comment sui due residui di cavi, certamente più utili negli interrogatori dei vietnamiti che non per avviare un mezzo meccanico…..ahahahah.

\r\n

Strano che durante il tragitto, da Caltanissetta a Gela, la batteria non si fosse minimamente ricaricata, segno che ormai era andata del tutto……

\r\n

Minchia, se il buon giorno si vede dal mattino………indescrivibile la faccia di Rosaria……….che Santa donna……..ma che ci avrà mai visto in Gianluca?

\r\n

Il lato oscuro…..si, come quello di Lord Fener…..ahahahhaha( ricordate Guerre Stellari?) ca c’avia a maschera nta facci, come quella i Gianluca……..ahahahahah.

\r\n

Per giunta dichiara candidamente, con quella maschera che ha al posto della faccia…..,che doveva fare benzina……….

\r\n

Per cortesia, so a cosa state pensando, ma  evitate ogni commento…scurrile…..non rendiamo questo racconto vietato ai minori…….ahahahah

\r\n

Allora, prima il povero Carlo prova a spingere la motocicletta con sopra Gianluca, (ma ci pensate, la moto pesa 300 Kg, con Gianluca a bordo si arrivano a superare abbondantemente i 400 kg……) poi se ci mettete che Gianluca un sa fira………..La lingua di Carlo, a fine spinta, era alle ginocchia.

\r\n

Finalmente si utilizzano i cavi, quelli seri di Pietro u sbirru, non quelli da tortura utilizzati do carrabbuneri.

\r\n

La motocicletta riparte….EUREKA….purtroppo sta minchiata ni futtiu menz’ura…….

\r\n

Moto in fila e via.

\r\n

La prima tappa prevista, per una sosta caffè e pi…….pì, in quel di Modica.

\r\n

Qualcuno si starà chiedendo come mai menziono la tappa di metà percorso?

\r\n

Semplicemente perché la moto di Gianluca si doveva spegnere……….quindi c’era il problema di riaccenderla, visto che non si era caricata venendo da Caltanissetta, era possibile che anche a Modica ci fosse bisogno dei…… già noti ……cavi.

\r\n

Invece, Pietro u sbirru, (mai soprannome fu più azzeccato) mi dice “voglio provare ad avviarla regolarmente, secondo me Gianluca un sa fira………”

\r\n

Ora io non so come descrivere la scena, in effetti è difficile da credere per chi non era lì, ma la moto, nelle mani di quello sbirro è partita al primo giro di chiave……..

\r\n

Come faccio a commentare le facce di tutti quelli che erano lì……e come faccio a descrivere il volto, ( ecco perché dico che al posto della faccia ha una maschera, perché non ha fatto una piega) del povero Gianluca, umiliato nel più profondo, ma fiero del suo ferro vecchio che stava riscattandosi agli occhi di tutti……….una domanda, ma quannè che rottamiamo sto pezzo da museo?

\r\n

Comunque sia, abbiamo ripreso regolarmente il viaggio ed alle 11.00 eravamo in quel di Noto.

\r\n

Qual è il problema principale che affligge la nostra Sicilia……..quello che più di tutti ci fa campare male……..Il TRAFFICO……….minchia chi traffucu……….Johnny stecchino docet……

\r\n

Stendiamo un velo pietoso sul nostro amico del parcheggio….( 4 euri per una moto…….a Miricini…..tutti i piccioli ca ti facisti…..) .

\r\n

Finalmente siamo in mezzo alla folla, Via Cavour è invasa dai turisti provenienti da ogni angolo e, ovviamente non potevano mancare cinesi, giapponesi ed……. il caldo……chi cavuru…35°, l’estate è arrivata solo a Noto.

\r\n

Quest’anno l’Infiorata è dedicata al Giappone, e lo spettacolo artistico floreale è ai massimi livelli; certamente la galleria fotografica renderà meglio di ogni mia descrizione.

\r\n

Noto è bellissima, l’Infiorata è solo la ciliegina sulla torta.

\r\n

I suoi palazzi, le sue chiese, la cattedrale, le strade, tutto è incredibilmente meraviglioso.

\r\n

Ero già stato a Noto, ma oggi mi sembra ancora più luccicante, forse u cavuru mi stunau…….ahahahah.

\r\n

La nostra visita è proseguita sotto un sole cocente fino alle 13.00, ora dell’appuntamento al parcheggio, per avviarci verso l’agriturismo…..che dista solo 3 KM da Noto…….

\r\n

Morale, per fare 3 km ci abbiamo messo 1 ora…..siamo eccezionali, fantastici, tutti dotati di supercazzola navigante con scappellamento a destra…..o forse era a sinistra…….

\r\n

Si perché, se è vero come è vero, che noi si è girato a vuoto per circa 50 minuti, è anche vero che il proprietario dell’agriturismo parlava con la supercazzola prematurata terapia tapioco come se fosse santiani della barella….prrrrrrrrr………….. e ancora mi venite dietro…..minchia ma allora siete proprio de coccio………ahahahaha.

\r\n

Che dire di più, ad ogni gita se non si fanno un paio di chilometri a vuoto non siamo noi…….che poi, io di mio sono abbastanza bestia, ma anche Naviman Oize stavolta non è stato da meno…….ahahaha.

\r\n

Meno male che almeno il pranzo è stato ottimo e genuino, forse meno la presenza di quei tre figli dei fiori che ci hanno triturato i maroni….pardon i timpani, per tutto il pranzo…….2 balls………

\r\n

Bene, al ritorno non poteva accadere nulla di diverso, gusto per completare la girata a vuoto, se non quello di perdere mia moglie, che mi ha sonoramente cazziato, da moglie, cose giuste.

\r\n

Quando una moglie cazzia il proprio marito, da il meglio di se, è proprio nel suo ruolo……azz…….silenzio e pipa…si diceva una volta….e cu parra…….

\r\n

Alla fine, mancava la pirlata dei furbetti del……..tabacchino……e si, infatti il trio medusa, Ntoniu, Salvo ed il povero Ale, si ficiru spittari pi menzura, perché Ntoniu tabacchino avia a fari u giru diversu…….li mortacci…….

\r\n

Bene cari amici, all’arrivo tutte facce felici e divertite, esattamente quello che noi del direttivo ci auguriamo di vedere al termine di ogni evento.

\r\n

Adesso vi aspettiamo per gli impegni, chiamiamoli istituzionali, rinnovo dell’iscrizione e votazione per l’elezione del CDA.

\r\n

A breve vi daremo tutte le informazioni del caso, per adesso n grazie immenso a tutti ed un arrivederci alla prossima………..Tagliando la Sicilia………

\r\n

 

\r\n

 

\r\n

Umberto

\r\n

 

\r\n

A proposito, quello nella foto non è mica Gianluca…….Gianluca ha fatto la dieta…..JJ