Passione in Moto

Nasce a Gela un nuovo gruppo di "motard", mosso sostanzialmente da quel sentimento di passione pura che trova nella motocicletta il fulcro che unisce uomini e donne e ne fa condividere momenti e luoghi. Un gruppo abbastanza eterogeneo di persone che, attraverso l'amore per il vento tra i capelli e la voglia di passare le domeniche in giro per la nostra bella terra, alla riscoperta di luoghi e di sapori, hanno deciso di associarsi in maniera assolutamente libera e ne hanno democraticamente dato un nome, per l'appunto "Le Moto", proprio per dare l'idea della eterogenità del gruppo che non è mono-tematico, ma rappresentativo dei vari marchi più o meno conosciuti del mercato motociclistico moderno. La passione come dicevamo è una, le idee tante. L'idea è quella di sostenere anche un'attività di volontariato, volto in primis alla sicurezza stradale in tutte le sue declinazioni, turistica piuttosto che sportiva, volto alla solidarietà, c'è ne sempre tanto bisogno, per finire alla disponibilità in attività di coordinamento in aiuto di altre associazioni. Per concludere la "Passione in moto" non è solo il titolo di questa mia ma è il punto di partenza per dare vita a idee, voglia di dare e fare per noi e per gli altri ma, soprattutto, per chi ha bisogno.

...Nella speranza di riuscirci un lampeggio a tutti.

Umberto

  • foto fibo
  • Nt Website Solution
  • Gesin
  • Top Motors
  • assaro
  • elettrolux
  • Gboil
  • Marino Group
  • Tabbi
  • Twg
  • Varchi
  • Musicattiva
  • Psaila
  • Wind-3 Gela
  • Russo

Regolamento ASD Le Moto Gela

Il Moto Club “LE MOTO” di Gela è un’associazione, apolitica, e autofinanziata dai soci e sponsor sostenitori. Il Moto Club “LE MOTO”  non ha fine di lucro e suo unico scopo è quello di organizzare eventi ricreativi per tutti gli appassionati, amanti ed utilizzatori di motociclette e divulgare lo spirito “BIKERS”.

 

DIRETTIVO

 

Il Moto Club “LE MOTO” è retto da una struttura organizzativa di seguito denominata “Direttivo” di cui fanno parte:

Il PRESIDENTE: dirige l’associazione e ne controlla il funzionamento nel rispetto dell’autonomia degli altri organi sociali, ne è il legale rappresentante in ogni evenienza.

Il VICE PRESIDENTE: sostituisce il Presidente in caso di sua assenza o impedimento temporaneo e in quelle mansioni nelle quali sia espressamente delegato.

Il TESORIERE: cura l'amministrazione dell'associazione e s’incarica della tenuta dei libri contabili e delle riscossioni e dei pagamenti da compiersi.

Il SEGRETARIO: dà esecuzioni alle delibere del Presidente e del Consiglio Direttivo, redige i verbali delle riunioni, attende alla corrispondenza e come persona vicina al Presidente tiene eventuali contatti con le segreterie di altri Moto Club.

CONSIGLIERI: nei modi disciplinati dallo statuto, partecipa altresì alla definizione, all'adeguamento e alla verifica periodica dell'attuazione delle linee programmatiche da parte del Presidente, hanno diritto d’iniziativa su ogni questione sottoposta alla deliberazione del Consiglio Direttivo. Hanno inoltre il diritto di chiedere la convocazione del consiglio secondo le norme dettate dallo Statuto. Partecipazione e controllo del buon andamento dei soci che fanno vita di Club.

 

ISCRIZIONE–RINNOVO–ASSOCIATIVITÀ

Le iscrizioni al Moto Club “LE MOTO” si dividono in:

  1. Soci Effettivi
  2. Soci Onorari
  3. Soci Aspiranti

Soci Effettivi sono denominati tutti coloro iscritti al MOTOCLUB “LE MOTO” da almeno tre anni consecutivi,  che abbiano ricevuto il GILET alta visibilità “LE MOTO”  con logo distintivo.

Soci Onorari sono coloro che, anche se non in possesso dei requisiti al punto in precedenza descritto, si sono distinti durante l’anno precedente e contribuiscono attivamente allo sviluppo e alla crescita del Moto Club “LE MOTO”. La carica durerà 1 anno e allo scadere, se non rinnovata dal Consiglio direttivo, ritorna ad essere Socio Effettivo solo dietro pagamento della quota annuale. Sarà facoltà del Direttivo decidere l’investitura di eventuali Soci Onorari.

Soci Aspiranti sono denominati tutti i possessori di moto che chiedono di fare parte del Moto Club “LE MOTO”. I Soci Aspiranti a insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo, saranno ammessi come Soci Effettivi (con patch  del Moto Club) dopo un periodo di prova di anni tre (3),   durante i quali dovranno dimostrare il loro interesse a partecipare agli eventi organizzati dal Moto Club “LE MOTO”.

L’iscrizione come Aspirante non dà  nessun diritto a diventare socio effettivo.

 

OBBLIGHI DEL SOCIO

 

E’ compito del Socio (Effettivo, Aspirante o Onorario) far pervenire al Direttivo secondo le regole in vigore per l’anno in corso e pubblicate sul sito del Club la documentazione concernente, l’iscrizione entro e non oltre la data stabilita dal Consiglio Direttivo e la manleva debitamente firmata in calce.

La modulistica e l’informativa dovranno essere accompagnati dal versamento contestuale della quota annuale di competenza;

I Soci devono sostenere le scelte del Direttivo e partecipare alla vita del gruppo;

I Soci potranno acquistare successive patch o altro capo di abbigliamento rappresentativo del Club solo per uso personale.

Non è ammessa la cessione di detti capi a terzi non soci;

In caso il Socio decida di lasciare il Club o nel caso sia espulso per comportamento non regolare, s’impegna a non indossare più le patch di identificazione del Club “LE MOTO”

Il  comportamento  agli  eventi  e  in  viaggio  del  socio  singolo  o  nel  gruppo  è  disciplinato  dalle

NORME DI CONDOTTA IN VIAGGIO E IN MOTO PER I SOCI DEL MOTO CLUB “LE MOTO di GELA”, cui si rimanda la lettura e che costituiscono parte integrante di questo regolamento.

 

DISCIPLINA E REGOLAMENTAZIONE RELATIVA AGLI OSPITI DEI SOCI

 

Ogni soci ha la possibilità di portare al massimo due ospiti, due motociclisti con eventuali trasportati, che non hanno mai preso parte ad alcuna uscita con il nostro moto club, allo scopo di conoscere la nostra associazione per abbracciare l’eventualità di associarsi. La presenza degli ospiti deve essere comunicata con largo anticipo al direttivo che potrà, per ragioni insindacabili, non concedere il permesso alla partecipazione dell’ospite.

Bisogna tenere conto che il direttivo deve, per prima cosa, valutare l’impatto che la presenza di esterni può avere in seno ad un evento, per evitare che si creino situazioni imbarazzanti nei confronti dei soci regolarmente iscritti.

Nella eventualità che gli ospiti che hanno preso parte ad un evento, esprimessero la volontà di associarsi, valgono le norme previste per i soci aspiranti.

Per quanto riguarda gli ex soci, è necessario specificare che è considerato ex socio, e pertanto non ha la possibilità partecipare ad un evento in qualità di ospite, colui il quale non ha rinnovato per due annualità. Questi soggetti, se manifestano la volontà di partecipare, hanno prima l’obbligo di rinnovare l’iscrizione versando l’intera quota associativa per l’annualità in corso, oltre la quota prevista per l’evento in programma. Trascorsi due anni senza aver mai rinnovato, non sono più considerati ex soci, ed avranno la possibilità, previo quanto previsto dal presente regolamento, di partecipare ad un unico evento. Questa partecipazione è da considerarsi a titolo di mera cortesia, mancando il requisito chiave del non essere al corrente di come funziona il moto club, per averlo a suo tempo frequentato. In ogni caso, il direttivo potrà, per ragioni insindacabili, e sempre per salvaguardare il clima di serenità del club, valutare l’opportunità di accettare o meno questo tipo di richieste.

La disciplina di cui sopra, non può in alcun modo essere applicata ai soci fondatori, che hanno contribuito alla nascita e formazione di questo moto club, per i quali eventuali richieste di partecipazioni saranno sempre valutate in deroga a prescindere dalla loro iscrizione al club. 

Per tutto quanto non specificatamente descritto nel presente regolamento, valgono le decisioni del direttivo, prese a maggioranza nelle opportune sedi.    

 

LIMITI NELL'UTILIZZO DELLE PATCH 

 

Le patch del Moto Club “LE MOTO”  sono sottoposte ad un codice che ne regolamenta l’utilizzo.

E’ fatto espresso divieto ai soci del Club di fondare, alimentare, frequentare o sponsorizzare gruppi o associazioni in contrasto con le sue regole;

Durante tutte le attività del Moto Club e obbligatorio indossare l’abbigliamento del Club, principalmente il GILET alta visibilità, la mancanza di tale adempimento senza giustificato motivo porterà a un deferimento verbale, “l’uniforme” del club è lo spirito di corpo che unisce i membri dello stesso moto club, l'orgoglio di indossare tale Patch è riservato solo ai soci.

Il socio che collezionerà più di un deferimento in merito, darà parvenza di non rispettare quello che per altri ha un alto significato all’interno della vita sociale del Club “LE MOTO”  (in questo caso deve solo ricordarsi che è stato il socio stesso a chiedere l’ammissione come socio effettivo) e potrà essere soggetto al non rinnovo del tesseramento, che non è sindacabile.

L’inosservanza di queste regole renderà inaccettabile la domanda d’iscrizione/rinnovo al Moto Club “LE MOTO” o potrà causare l’espulsione del socio già iscritto. 

 

PARTECIPAZIONE ALLA VITA SOCIALE 

 

Organizzare un evento anche solo di un giorno, è una cosa molto complessa e faticosa.

Chi s’impegna a farlo lo fa solo per passione e, se qualcosa non sarà gradita, saranno ben accetti suggerimenti o in alternativa per le volte successive proponetevi per consigli o ogni altro aiuto è sarete i benvenuti;

Inoltre quando è richiesta l’adesione, è d’obbligo per quelli che desiderano partecipare rispettare la data di scadenza;

Se durante un evento qualcosa non vi piace, è buon costume tenerselo per se, poi se ne discuterà con il direttivo. Criticare non serve a nulla e crea solo malumore e attriti;

Viaggiare in moto non è solo libertà, è ritrovarsi con gli amici condividendo momenti importanti; Il Socio s’impegna a partecipare in maniera positiva e propositiva alla vita del gruppo;

E’ severamente vietato tra i soci organizzare eventi in concomitanza a iniziative organizzate dal Moto Club che saranno comunicati sui canali tradizionali, e-mail e sul sito ufficiale.

Terrà un comportamento corretto verso gli altri Soci o Aspiranti e Ospiti facendo in modo che si sentano a proprio agio;

Le questioni personali devono rimanere tali e sono chiarite in forma privata mentre ciò che è inerente al Moto Club è discusso in sede con il Presidente, civilmente e con rispetto, se si ritiene, è convocato il direttivo su richiesta del socio o dello stesso Presidente.

Non creerà o “alimenterà” la creazione di sottogruppi, a maggior ragione se organizzati;

Al socio effettivo è severamente vietato divulgare situazioni delicate del Moto Club o di Soci, tra Soci non effettivi o ad altre persone esterne (OSPITE).

Il Socio risponde in prima persona del comportamento tenuto dal proprio ospite.

Il Socio che subisce qualsiasi provvedimento disciplinare dal richiamo verbale all’espulsione gli è fatto divieto di esternare a persone interne ed esterne dell’accaduto salvo autorizzazione scritta del Direttivo o su richiesta del socio al Direttivo stesso.

Il Moto Club è un gruppo aperto e pertanto i Soci non potranno in alcun modo tenere un comportamento atto a escludere alcuno dalla vita del Moto Club o far trasparire che la persona non le sia personalmente gradita, influenzando così negativamente lo spirito familiare del Moto Club.

Solo il Presidente o di chi ne fanno le veci, dopo aver consultato gli esponenti del Direttivo hanno facoltà di comunicare alla persona di non essere stata accettata.

L’espulsione può essere causata dalla dimostrata incapacità del socio di adattarsi alla filosofia di vita e concezione di viaggio del Moto Club “LE MOTO” 

 

NORME DI CONDOTTA IN VIAGGIO E IN MOTO PER I SOCI DEL MOTO CLUB 

 

Durante gli spostamenti in motocicletta i Soci devono mantenere la compattezza del gruppo, viaggiando vicini e aiutandosi in caso di necessità.

Rispettando il codice della strada, mantenendo un comportamento che non sia d’intralcio al traffico e seguendo le indicazioni dei Capi Colonna e delle Staffette.

Per determinati eventi potrà essere richiesta una quota di anticipo a copertura della prenotazione di alberghi, ristoranti, ingresso eventi.

In caso di mancata partecipazione potrà essere trattenuta parte della quota di prenotazione secondo le direttive delle strutture prescelte.

Se il Moto Club sarà tenuto comunque a pagare penali per un Socio assente, lo stesso sarà tenuto a rimborsare il Moto Club.

E’ compito del Socio cui spetta un rimborso prendere contatto il tesoriere o delegato e recarsi da lui per il saldo.

Non saranno ritenute valide prenotazioni con quote non pagate o incomplete.

Il Moto Club è responsabile unicamente delle somme ricevute per le prenotazioni.

Il Moto Club si fa carico delle prenotazioni unicamente per agevolare i Soci e selezionerà, in generale, sistemazioni in grado di soddisfare la media dei partecipanti.

Sarà facoltà del Moto Club applicare quote d’iscrizione diverse per soci e non-soci.

Il Socio è tenuto a informarsi su eventi, orari e punti d’incontro, mettendosi in contatto con un esponente del Direttivo o tramite il sito internet del Moto Club“LE MOTO” o altro a sua disposizione.

Il Socio è tenuto a presentarsi alle partenze degli eventi con il pieno già fatto, i rifornimenti successivi saranno organizzati in base alle esigenze della minima autonomia dei partecipanti (vedi: Disposizioni e regole di sicurezza durante le uscite in moto).

Per variazioni di itinerario e/o orari si decide in loco in base ai partecipanti . Per comitive ampie si predilige itinerario prescelto e si ricordano le regole del viaggiare in gruppo. 

 

Disposizioni e regole di sicurezza durante le uscite in moto 

 

  1. Nelle uscite ufficiali, sarà presente nel possibile uno o più di un rappresentante del Direttivo, le uscite sono organizzate su proposte del Direttivo, con giorno, ora, luogo di partenza e arrivo con programma
  2. Arrivare sul luogo di partenza con serbatoio pieno, documenti e prima dell’orario di partenza, senza attendere nessuno, per rispetto di chi è stato puntuale, eventuali ritardatari (si gradirebbe come buon uso e rispetto impone, avvisare per tempo per evitare eventuali preoccupazioni) potranno raggiungerci.
  3. E’ severamente vietato sorpassare il capo fila (che sarà un volontario che si proporrà durante le fasi organizzative in base alla sua conoscenza del percorso), che ricordiamo, condiziona la sua andatura al tipo di strade che si percorrono, al codice della strada e tendendo conto dei partecipanti più lenti.
  4. Durante le uscite si parte e si rientra con il gruppo (salvo casi particolari o prettamente organizzative). Chi ha la necessità di partenze o rientri anticipati rispetto a quelle del gruppo deve comunicarlo anticipatamente all’organizzatore in modo da potersi organizzare logisticamente. Il capo gruppo se lo riterrà necessario potrà suddividere i partecipanti in due o più gruppi ma comunque si dovranno riunire prima dell’arrivo prefissato.
  5. E' vietato mettersi in competizione durante le uscite di gruppo, perché ciò porterebbe facilmente mettere in situazioni di pericolo. Rispettate sempre le distanze di sicurezza ordinarie durante tutte le uscite. Non tentate mai di tenere il passo di un motociclista veloce se ciò non è alla portata delle vostre capacità, perché non è per niente detto che se lui riesce a fare una curva, ce la facciamo anche noi. Non vi lasciate mai trascinare da una manovra altrui, tipicamente un sorpasso, ma decidete voi quando è il caso di eseguire la manovra. Lasciate passare sempre chi è più veloce di voi e tenta di sorpassarvi anziché forzare il ritmo e assumere rischi inutili. Non guidate mai affiancati ad altri motociclisti nei percorsi misti, perché non sappiamo quali possono essere le reazioni degli altri nel caso accada un imprevisto.
  6. Agevolate sempre il lavoro degli organizzatori nelle uscite organizzate perché stanno svolgendo un servizio organizzativo per tutto il gruppo. Non staccatevi più di quanto necessario dalla colonna e comunicate per tempo eventuali problemi tecnici al capo gruppo. Quando ci si ferma al distributore, tutti devono fare rifornimento per non obbligare il gruppo a doversi fermare di nuovo. Se un pilota si ferma per problemi meccanici, il gruppo si fermerà e il capo gruppo deciderà in base ai requisiti chi rimarrà in modo che il gruppo riprenda il percorso.
  7. Quando possibile, si dovrebbe guidare in una formazione sfalsataQuando il Capo gruppo lo indicherà il secondo in fila, bloccherà eventuale incrocio al lato opposto alla svolta. Il capo gruppo si disporrà sempre lato esterno in modo che possa vedere la fila o chi sopraggiunge.

     

Esecuzione delle gite

 

Le gite si svolgeranno secondo il percorso stabilito che ogni partecipante è tenuto a conoscere. All’uopo verrà inviata comunicazione via e-mail ad ogni partecipante, ma nell’eventualità ciò non fosse stato possibile, ognuno è tenuto a consultare il sito web del Motoclub (www.lemotogela.it) per prenderne visione e stamparsi il programma. Tuttavia, nel caso in cui si verificassero condizioni tali da pregiudicare lo svolgimento dell’ evento in condizioni di sicurezza, l’organizzatore avrà facoltà di modificare il percorso o il programma di svolgimento del viaggio anche durante lo stesso. 

 

Responsabilità 

 

Ogni partecipante all’evento si impegna a rispettare il presente regolamento, il programma e le relative tempistiche. Sarà cura del socio partecipante rendere edotto di ciò il proprio passeggero o i propri ospiti e far rispettare il presente regolamento in ogni sua parte. Il Motoclub “LE MOTO”  declina ogni responsabilità per danni a cose e/o persone provocati o subiti dai partecipanti alle gite nel corso delle stesse.

 

 

Assunzione di Responsabilità (Manleva)

 

Con l’iscrizione alle gite i partecipanti dichiarano e garantiscono di sollevare il Motoclub “LE MOTO”, il Presidente, il Consiglio Direttivo e comunque tutto lo staff organizzativo da ogni responsabilità per danni che a loro derivassero o derivassero a terzi o a cose di terzi, per effetto della loro partecipazione alle attività, rinunciando a priori a qualsiasi rivalsa ed azione risarcitoria nei confronti del Motoclub “LE MOTO”.

 

 

Regole da rispettare durante l’evento

 

 

  1. Il giorno della partenza, all’ora del ritrovo, verranno effettuate le conferme delle rispettive iscrizioni. Si invita a presentarsi all’orario del ritrovo e non all’orario della partenza.
  2. Alla partenza vengono indicate ai partecipanti le seguenti figure: il “CAPOGITA” che guida il gruppo, la “SCOPA” che lo chiude, e uno o più “JOLLY” che si muovono lungo il gruppo, si fermano per segnalare le deviazioni e comunicano al leader eventuali problemi e/o particolari necessità. Queste figure saranno presentate al gruppo prima della partenza.
  3. Tutti gli itinerari vengono percorsi nel rispetto delle norme del Codice della Strada, in particolare per quanto riguarda i limiti di velocità, ma anche nel rispetto dell’ambiente e delle norme di comportamento civile (evitare le sgommate, rispettare gli arancioni, non sgasare in centro abitato o dentro le gallerie, ecc.). Per i tratti di trasferimento in Autostrada l’andatura prevista, in situazioni di normali condizioni atmosferiche e di traffico, è di non oltre 130 Kmh.
  4. Nessun equipaggio e nessuna moto dovrà mai superare il Capogita, che ricordiamo, condiziona la sua andatura al tipo di strade che si percorrono, al Codice della Strada e tenendo conto dei partecipanti più lenti. E’ esclusivamente la Scopa a chiudere l’intero gruppo.
  5. Nel programma sono indicati i PUNTI DI RITROVO, nei quali il gruppo farà una sosta ad orari stabiliti. Tutti devono rispettare questi brevi pit-stop in quanto necessari per ricompattare il gruppo e sono il luogo successivo da raggiungere in caso di eventuale smarrimento da parte di qualche membro del gruppo.
  6. Chi volesse percorrere qualche tratto ad andatura superiore dovrà comunicarlo al Capogita, ma dovrà obbligatoriamente attendere il gruppo al Punto di Ritrovo successivo in modo da essere sicuro che il gruppo passerà nel punto in cui si trova. Si ricorda infatti, che il mancato rispetto della tabella di marcia è solitamente imputabile ai motociclisti che superano il Capogita e poi si perdono.
  7. In gruppo non ci si mette in gara con gli altri e non si sorpassa in curva.
  8. Se uno si ferma per seri o gravi motivi, tutti si fermano. Al contrario, se uno vuole fermarsi per proprie personali esigenze o deve fare un rabbocco di benzina non programmato dal Capogita, avvisi ALMENO 2 componenti del gruppo, in modo che venga aspettato al Punto di Ritrovo successivo.
  9. Tenere SEMPRE un occhio nello specchietto: se non vedete più chi vi segue è possibile che dietro di voi ci sia un problema! Fermatevi, aspettate un pochino e semmai tornate indietro a vedere (non in autostrada!)
  10. In gruppo spesso e' importante la comunicazione tra una moto e l'altra. Sembra strano dirlo, ma ricordatevi che potete comunicare solo con chi avete a fianco o chi sta dietro di voi, chi e' davanti non vi vede e non vi sente.
  11. Una moto in difficoltà viaggia scortata da almeno altre due moto: una davanti e una dietro. Non abbiate paura ad usare le 4 frecce in questo caso!
  12. Ricordate: anche chi procede troppo lentamente, magari pure al buio e su strada trafficata, costituisce pericolo e rischia di essere travolto.
  13. Sappiate che siete responsabili dei danni fisici riportati dal vostro passeggero in caso di caduta! Per cui chi fa uso di alcolici, chi si mette in viaggio in uno stato psicofisico non ottimale, chi porta con sé passeggeri senza abbigliamento adatto, sa cosa potrebbe rischiare!

Ricordare che l’esperienza del pilota varia notevolmente, ed è l’obiettivo della squadra per garantire la sicurezza personale per tutti.

Avendo caratteristica meramente di organizzazione, il presente Regolamento può essere modificato in ogni momento dal Direttivo e sarà comunicato secondo i metodi d’informazione del Moto Club.

Il Regolamento può essere visionato presso la sede del club e sulle pagine del sito del club. 

In caso di mancato rispetto del regolamento da parte del socio, il Direttivo del Moto Club baderà a richiamare verbalmente o/e in forma scritta o/e sospensione o/e l’espulsione, il tutto in base alla gravità a maggioranza dei votanti del Direttivo. All'atto dell'iscrizione l'iscritto dichiara di aver preso visione del regolamento sopra indicato e di accettare incondizionatamente e integralmente le condizioni in esso contenute.

 

 

 

Letto, firmato e sottoscritto

il Presidente e il Consiglio Direttivo

 

FAC SIMILE

 

         DICHIARAZIONE DI MANLEVA  

 

Il/la sottoscritto/a………………………………………………………cod.fisc……………………………………………

nat……..………………………….residenza….…………………via………………………………………….n°……………documento…………………………….……………….…………n°………………………………………………..rilasciato da……………………………di…………………………………………….validità fino al……………………………………

 

CONSAPEVOLE CHE CHIUNQUE RILASCIA DICHIARAZIONI MENDACI È PUNITO AI SENSI DEL CODICE PENALE E DELLE LEGGI SPECIALI IN MATERIA, AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL’ART. 46 DEL D.P.R 445/2000, CHE INTENDE PARTECIPARE AGLI EVENTI (GITE IN MOTO) ORGANIZZATE DALL’ASSOCIAZIONE MOTOCICLISTICA ASD LE MOTO GELA

 

DICHIARA 

 

  1. DI ESSERE ABILITATO ALLA CONDUZIONE DEL VEICOLO CON IL QUALE INTENDE PARTERCIPARE, E CHE LO STESSO È IN REGOLA CON LE DISPOSIZIONI DEL CODICE DELLA STRADA;
  2. DI AVER PRESO CONOSCENZA DEL CODICE DELLA STRADA E DI IMPEGNARSI A RISPETTARLO;
  3. DI ESSERE CONSAPEVOLE DEI RISCHI CHE COMPORTA LA CONDUZIONE DI MOTO IN QUALSIASI PERCORSO;
  4. DI DISPORRE DI UN VEICOLO PERFETTAMENTE IDONEO ALLE ATTIVITÀ CHE INTENDE SVOLGERE, IMPEGNANDOSI AD INDOSSARE UN ABBIGLIAMENTO E PROTEZIONI IDONEE;
  5. DI TROVARSI IN PERFETTO STATO DI SALUTE FISICA E PSICHICA;
  6. CHE LA SCELTA, CIRCA L’OPPORTNUNITÀ DI AFFRONTARE I PERCORSI CHE VERRANNO PROPOSTI DALL’ORGANIZZAZIONE, RIMANE ESCLUSIVAMENTE DI COMPETENZA DEL SOTTOSCRITTO;
  7. DI MANLEVARE L’ASSOCIAZIONE, “ASD LE MOTO GELA”, DA OGNI RESPONSABILITÀ, CIVILE E PENALE, CHE POSSA DERIVARE DALLA PARTECIPAZIONE DEL SOTTOSCRITTO AGLI EVENTI (GITE IN MOTOCICLETTA) IN TUTTE LE LORO VARIE ARTICOLAZIONI;
  8. LA MANLEVA COMPRENDE ESPLICITAMENTE LE RESPONSABILITÀ, A QUALSIASI TITOLO E TIPO DI DANNO, IN CUI POSSA INCORRERE IL SOTTOSCRITTO, IL SUO PASSEGGERO, E LE LORO COSE, COMPRESO IL FURTO, ANCHE CAGIONATO AD ALTRI SOGGETTI, NONCHÉ LA RESPONSABILITÀ PER DANNI CHE DAL SOTTOSCRITTO POSSANO ESSERE CAGIONATI A COSE DI TERZI E PERSONE;
  9. DI MANLEVARE I COMPONENTI DELL’ORGANIZZAZIONE “ASD LE MOTO GELA” DA QUALSIASI CONSEGUENZA CHE DOVESSE DERIVARE DALLA PARTECIPAZIONE DEL SOTTOSCRITTO AGLI EVENTI (GITE IN MOTO) E DI RINUNCIARE FIN DA ORA A QUALSIASI AZIONE GIUDIZIALE NEI CONFRONTI DEGLI STESSI PER IL RISARCIMENTO DI EVENTUALI DANNI.

 

 

 

 

DATA……../……../……….                                           FIRMA…………………………………………….. 

Eventi Le Moto Gela

Partecipa ad un evento
Le Moto Gela

giweather joomla module